ATTENZIONE! Sta utilizzando una versione ormai obsoleta di Internet Explorer.
Si consiglia di aggiornare il Browser per visualizzare correttamente il sito.

I-39044 Egna (BZ), Alto Adige - Largo Municipio 42
Tel. & Fax 0471 812 470
mail: info@bertignoll.it

P.IVA  01235710215

Mare e gioielli: Ecco cosa fare per non rovinarli



Condividi



La cura periodica dei vostri gioielli mantiene la loro lucentezza e di conseguenza anche il piacere di portarli. Un gioiello trattato in modo corretto può rimanere bello a lungo. L’estate è il periodo dell’anno in cui i vostri gioielli rischiano di più: il nemico si chiama acqua, quella del mare o della piscina. In tutti e due i casi i vostri gioielli rischiano di rovinarsi. Il sale contenuto nell’acqua di mare è una sostanza corrosiva che può causare seri danni ad anelli, orecchini o collane. Anche i metalli nobili, come oro e platino possono essere rovinati con un contatto prolungato.

Gioiello d’oro e d’argento perdono velocemente il loro colore se portati mentre nuotate. Cloro e acqua salata sono la peggior cosa per i gioielli. Le pietre preziose più delicate rischiano di essere rovinate completamente se portate in piscina o al mare. Specialmente collane di perle sono sensibilissime dato che il filo della collana fa fatica ad asciugare e di conseguenza le perle rischiano di marcire dall’interno.

Il primo consiglio che diamo è ovviamente quello di andare in spiaggia o in piscina senza indossare gioielli, questo vi aiuterà anche ad ottenere un’abbronzatura uniforme, senza segni bianchi. Se non potete farne a meno o ve li siete dimenticati, potete risolvere con i seguenti metodi:

  1. Evitate lunghe nuotate e tuffi, gli urti continui con l’acqua possono danneggiare le saldature. Una bracciata mentre si nuota causa uno scontro con l’acqua di un certo rilievo a una struttura delicata come, per esempio, un anello. Per questo non sono infrequenti i casi di anelli in cui le griffe che fermano la pietra si ammorbidiscono e finiscono per lasciare libero il diamante, o qualunque altra gemma, che custodiscono.
  2. Appena usciti dall’acqua, sciacquateli con dell’acqua dolce fredda e tamponateli con un panno pulito e asciutto. Fate attenzione che non ci siano granelli di sabbia.
  3. Arrivati a casa, lavateli con dell’acqua corrente calda per togliere lo sporco più ostinato e strofinateli delicatamente con uno spazzolino dalle setole morbide, a seguire asciugateli bene.
  4. Pietre preziose e perle non devono essere messi a bagno in nessun caso, utilizzate solamente un panno morbido asciutto.
  5. Custoditeli in un portagioielli con tanti suddivisioni e rivestimenti interni morbidi, ogni gioiello dovrebbe avere il proprio spazio affinché non si graffi. Evitate di custodirli in stanza da bagno, l’umidità accelera l’ossidazione.


Per ulteriori informazioni su come proteggere i vostri gioielli, siamo a vostra disposizione, venite a trovarci nella nostra gioielleria.